top of page
thumbnail (1).jpeg

"Nel labirinto non ci si perde

Nel labirinto ci si trova

Nel labirinto non si incontra il Minotauro

Nel labirinto si incontra se stessi"

H. Kern

CAMMINATA MEDITATIVA NELLA GEOMETRIA SACRA DEL LABIRINTO DI CHARTRES PER RITROVARE IL CUORE

                                                Il LABIRINTO è uno dei simboli più antichi e profondi che si conoscano.
Secondo gli alchimisti il percorso conduce all'interno di se stessi, verso una specie di santuario interiore e nascosto.
L'arrivo al centro introduce in una dimora invisibile, che ciascuno può immaginare secondo il proprio intuito. All'interno di questo centro si opera una vera e propria trasformazione dell'io, che si afferma sulla via del ritorno, nel passaggio dalle tenebre alla luce.
Nella storia il labirinto ha sempre rappresentato il viaggio simbolico dell’uomo all’interno della sua vita: la lotta fra bene e male, la difficoltà nell’affrontare gli ostacoli della vita e il lento e lungo percorso dalla vita alla morte.

I Labirinti cristiani, come questo di Chartres, non hanno vie in cui è possibile perdersi bensì un unico intricato percorso che inevitabilmente porta al punto centrale e poi all’uscita.

"Non tutti quelli che vagano si sono persi"
J.R.R. Tolkien

QUAL'E' IL SENSO DEL LABIRINTO?
 

UN VIAGGIO VERSO IL SACRO

UN VIAGGIO VERSO IL CENTRO 

un solo PERCORSO

 una sola VIA

una sola DIREZIONE.

Da sempre in diverse culture il Labirinto è stato utilizzando come strumento per incontrare se stessi e per portarsi in un processo di pulizia e connessione.

Il LABIRINTO DI CHARTRES (GEOMETRIA SACRA), presenta 11 circuiti e prende il nome dalla magnifica cattedrale francese il cui pavimento ne ospita l'esempio più famoso 

Questo Labirinto Unicursale innalza le frequenze di chi lo percorre
Porta una pulizia del proprio campo energetico
Il potenziamento della propria visione
La focalizzazione sui propri obiettivi.
Un'esperienza che crea una fotografia reale e mostra come ci si muove e cammina nella propria vita, vedendo i propri schemi, passioni e visioni.
Porta il camminatore a cogliere quali sono le dinamiche che lo depotenziano e non lo portano a realizzare obiettivi e desideri.

CAMMINARE NEL LABIRINTO
UN'ATTIVITA' ANTICA CHE POTREBBE AIUTARE AD ALLEVIARE L'ANSIA

I LABIRINTI vengono creati in ambienti molto diversi. "Per le persone negli ospedali e nelle carceri, la camminata nel labirinto come pratica integrativa mente-corpo può essere di sostegno vitale e curativo in aggiunta alle forme tradizionali di trattamento medico o consulenza", afferma Jocelyn Shealy McGee, assistente professore alla Diana R Garland School di Servizio sociale presso la Baylor University in Texas. "La nostra ricerca ha scoperto che camminare nel labirinto può favorire un senso di pace e altre emozioni positive, ridurre lo stress, coltivare l'auto-compassione e la connessione e fornire un'opportunità di riflessione sulla propria vita e sulla creazione di significato." Ciò avviene attraverso una combinazione del sicuro progresso verso il cuore del labirinto, combinato con la necessità di progredire lentamente e con attenzione seguendo i colpi di scena incorporati nello schema.

TESTIMONIANZA

Rebecca di 10 anni

Paola

bottom of page